Busto di Amenophis IV (Akhenaton)

Busto di Amenophis IV (Akhenaton)

L’archeologo peruviano, Julio Tello, fece, nel lontano 1928, una scoperta sorprendente: un cimitero enorme contenente tombe piene di resti di individui con i più grandi crani allungati presenti in tutto il mondo, i così detti: ‘Teschi di PARACAS’.
In totale, Tello trovò oltre 300 di questi crani allungati, che si ritiene risalgano a circa 3.000 anni fa.
Sono state condotte le analisi del DNA su uno dei teschi e l’esperto Brien Foerster, ha rilasciato le prime informazioni riguardanti questi teschi enigmatici.

E’ ben noto che la maggior parte dei crani allungati sono il risultato di una deformazione cranica, in cui il cranio è intenzionalmente deformato applicando forza, per un lungo periodo di tempo, sulla testa. Di solito è realizzata legando la testa fra due pezzi di legno o rilegando la testa con della tela.
Tuttavia, mentre la deformazione cranica cambia la forma del cranio, non altera il suo volume, peso o altre caratteristiche che sono peculiari di un teschio umano normale. I teschi Paracas, però, sono diversi.
Il volume cranico è fino al 25% più grande e il 60% più pesante dei teschi umani tradizionali, nel senso che non avrebbero potuto essere intenzionalmente deformati. Inoltre contengono anche una sola piastra parietale, anziché due. Il fatto che le caratteristiche dei teschi non sono il risultato di una deformazione cranica, significa che la causa dell’allungamento è un mistero e lo è stato per decenni.

Il signor Juan Navarro, proprietario e direttore del Museo di Storia Paracas, che ospita una collezione di 35 dei teschi di Paracas, ha consentito il prelievo di campioni da 5 dei crani.
I campioni erano costituiti da capelli, tra cui radici, un dente, un osso del cranio e la pelle e questo processo è stato accuratamente documentato con foto e video. I campioni sono stati inviati più tardi a Lloyd Pye, fondatore del Progetto Starchild, che ha consegnato i campioni ad un genetista in Texas per il test del DNA.
I risultati sono tornati indietro e, Brien Foerster, autore di più di dieci libri è un’autorità sulle antiche teste allungate del popolo del Sud America, ha appena rivelato i risultati preliminari delle analisi.

Egli riferisce sui risultati del genetista: “Nel mtDNA (DNA mitocondriale) sono presenti mutazioni sconosciute in qualsiasi essere umano, primate o animale conosciuto finora.”
“Alcuni frammenti di questo campione, indicano che abbiamo a che fare con una nuova creatura di tipo umana, molto distante dall’Homo sapiens, dal Neanderthal e dal Denisovans.”
“Le implicazioni sono enormi e non sono sicuro che si adatteranno al noto albero evolutivo del genere Umano”, ha scritto.
Inoltre ha aggiunto che: “Se gli individui di Paracas erano così biologicamente diversi, non avrebbero potuto incrociarsi con gli esseri umani.”

226902_f520

Tratto da: ANTIKITERA

Post correlati

3 Risposte

  1. Briareo

    Francis: demoni, arconti, angeli, arcangeli … come li definisci? Esistono? Sei informato sul fatto dimostrato che le Religioni sono una loro specialità?

    La vita intelligente su questo pianeta è al 90-95% di “pertinenza” aliena.
    Piaccia o no.

    Rispondi
  2. Francis

    Eccezionale Marketing per pubblicizzare il “turismo paranormale”! Ma quale scoperta! Non vi fate ingannare solo xkè un articolo si propaga velocemente sul web, nè tantomeno perchè alcune importanti testate digitali lo riportano. La maggior parte dei giornali/blog vivono di pubblicità. Il loro obiettivo NON è informare la gente. E’ farsì che la gente, legga le riviste ed eventualmente compri dai parter pubblicitari! /// Ma con un po’ di comune buon senso e di ricerca si può sopperire a questo problema mediatico. Ecco cosa ho scoperto in circa 6,5 minuti su Google: Il sign. Brien Foerster vicedirettore del “Paracas History Museum” (MUSEO PRIVATO) ha dato la notizia diffondendola direttamente sul web. Xkè non dare la notizia in maniera ufficiale a qualche organizzazione scientifica? – Inoltre la ricerca e i test del dna sono stati supportati da fondi privati non da nessuna università od organizzazione scientifica. Inoltre nessun esperto davvero qualificato e riconosciuto a MAI visto questi TEST! Inoltre perchè il genetista che ha effettuato i test vuole rimanere anonimo??? Se avessi fatto la scoperta del secolo vorrei avesse il mio nome no?? – Questa storia fa acqua da tutte le parti! – Il vicedirettore Foerster che viene definito esperto NON ha nessuna laurea, non è qualificato nè a valutare i test ne tantomeno a diffonderli! Sapete cosa fa di mestiere? POSSIEDE LA “HIDDEN INCAS TOUR” una agenzia di viaggi specializzata in “turismo del paranormale” in giro x il mondo. // Marketing geniale! Restringo il mio target audience – Riduco drasticamente la competizione e faccio pagare 4 volte lo stesso pacchetto viaggio solo xkè vedo qualche “pezzo di alieno”. //// Ma fin qui è TUTTO NORMALE, io non mi scandalizzo ne giudico queste persone. Hanno trovato un bel mestiere, proficuo che soddisfa gli interessi di un certo tipo di pubblico etc etc. Non mi scandalizzo nemmeno che molte blog, riviste e canali autorevli abbiano riportato la notizia senza valutarne la fondatezza! — Ve lo ho già spiegato è marketing e business. Se vogliono sopravvivere devono dare così! QUELLO CHE MI FA PAURA E’ QUANTO LE PERSONE CREDANO SEMPRE PIU’ A QUALSIASI COSA! SENZA FARE DOMANDE – SFIDARE LE PREMESSE E CONTROLLARE “LE PROVE” – E’ paradossale abbiamo media e tecnologia strepitosa che ha distrutto tutte le barriere alla libera informazione eppure statisticamente le nuove generazioni sono sempre più “stupide” – Mancano di prospettiva storica, capacità critica, e cultura generale di riferimento. Questo è PERICOLOSISSIMO! Da un’ immenso potere di manipolare e influenzare le masse! Con le conseguenze che la storia ci insegna… // Di solito non perdo tempo a rispondere a tutte le “improbabilita’” che vedo online. Ma spero che ci sia qualcuno che leggendo il mio post apra gli occhi e ci pensi 3 volte la prossima volta prima di credere a qualsiasi cosa…

    Rispondi
    • Francis

      PREMESSA: personalmente ammetto la possibilità di vita aliena. Anzi credo sia molto probabile. In un universo infinito o quasi sarebbe stupido e anche arrogante pensare che non esistano altre forme di vita. Però la scienza è fatta di FATTI e PROVE CONCRETE. Ad oggi NON esistono prove concrete di vita aliena intelligente. Mentre invece esistono prove di vita aliena “batterica” e “microscopica”. Ma omini verdi NON non ne ha mai visti nessuno. – Ah no! Errore mio! Molti gli hanno visti! O cosi dicono. Basta leggere qualche libro di psicologia e di neurologia x capire che gli esseri umani hanno dei pregiudizi cognitivi e sensoriali. In altre parole: PERCEPIAMO e VEDIAMO ciò che vogliamo vedere o siamo predisposti a vedere. Il cervello funziona così. AMIAMO credere al soprannaturale, al mistico, all inspiegabile, al magico. Non sono qui x negare una possibile esistenza di tutto ciò. Ma per spiegare come funziona la nostra PERCEZIONE. La storia ci insegna che crediamo a TUTTO! Anche senza vere prove >>> Guerre, religioni, politici, business etc si sono da sempre basati su “IMPROBABILI STORIE” – gli ebrei sono da eliminare, dio a detto di fare così, acqua miracolosa cura il cancro – etc. – AMIAMO LE STORIE. SIAMO INFLUENZATI DALLE STORIE E DIAMO PIU’ CREDITO ALLE STORIE CHA A QUALSIASI ALTRA COSA. XKe? Xkè ci RELAZIONIAMO e IMMEDESIMIAMO NELLE STORIE. Il ragazzino sfigato che viene morso dal ragno diventa SPIDERMAN – questa storia fa leva a molte delle debolezze emozionali adolescenziali e non solo. Sappiamo che spiderman non esiste xò ci piacerebbe che esistesse. Vorremmo essere noi spiderman. E allora in altri contesti, secondo ciò che ci è più appropriato culturalmente, abbiamo altri EROI (positivi o negativi) – Angeli, spiriti, dio, guru, santi, celebrità, alieni, rockstar, famosi business man con il tocco di re mida etc.. // Sono “storie” – belle, affascinanti, spesso romanzate su verità minuscole o inesistenti. Possono essere usate a vostro beneficio e vantaggio o a vostro detrimento. Basta saperlo e poi ognuno racconta e guadagna raccontando le storie che vuole perchè che lo vogliamo o meno possiamo solo raccontare storie. LA Verità nessuno la conosce. E di storie abbiamo bisogno perchè l’ apprendimento cognitivo da solo non basta al nostro cervello. Tutti “sanno” come perdere peso. Ma non lo fanno! L’ apprendimento “cognitivo” NON è sufficiente a trasformare la conoscenza in azione. Che a questo punto allora non è vera saggezza. Ma un insieme di sterili nozioni.

      ECCO UN VECCHI PROVERBIO EBRAICO:
      La Verità fredda e nuda aveva bussato a tutte le porte del villaggio… Ma era stata respinta perchè la sua nudità spaventava le persone. Quando La Parabola la trovò se ne stava al freddo, affamata, rannicchiata in un angolo. La Parabola si commosse, allora prese La Verità con sè e la porto a casa sua. La fece riscaldare vicino al camino e poi la vestì. Vestì La Verità in Storia e la mandò nuovamente a bussare alle porte del villaggio. Vestita da storia La Verità venne ben accolta dagli abitanti del villaggio che la invitarono a mangiare alle loro tavole e a riscaldarsi ai loro camini…

      Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata